Le 10 Basi Musicali più scaricate del 2016

Il 2016 si sta avviando al termine e come ogni anno facciamo un bilancio per capire l’indice di gradimento dei nostri amici Clienti.

Ecco le 10 basi musicali più vendute su Song Service di questo 2016:

  1. Sofia, di Alvaro Soler
  2. Un giorno mi dirai, degli Stadio
  3. Ti sembra normale, di Max Gazzè
  4. Noi due nel mondo e nell’anima, dei Pooh (Reunion)
  5. Nessun grado di separazione, di Francesca Michielin
  6. Chiedi, di Renato Zero
  7. Comunque andare, di Alessandra Amoroso
  8. Duele el Corazon, di Enrique Iglesias
  9. Amen, di Francesco Gabbani
  10. La vita è adesso, di Baglioni – Morandi

In questa classifica manca un titolo che ultimamente sta spopolando, e che è primo singolo dell’ultimo LP di Mina – Celentano, “Amami Amami”. Ma il disco è uscito di recente e nonostante l’alto numero di vendite non è ancora entrato nelle Top Ten degli ultimi 12 mesi. Vediamo ora la classifica delle prime 10 Basi Musicali vendute nel sito Song Service. Anzitutto si nota che 8 canzoni su dieci appartengono al repertorio Italiano, e i due titoli stranieri sono brani ballabili di genere sudamericano. Al secondo posto abbiamo un brano degli Stadio, “Un giorno mi dirai”, il vincitore del Festival e della stessa manifestazione vediamo il bellissimo brano della Michielin “Nessun grado di separazione” e il vincitore delle nuove proposte “Amen”, cantata da Francesco Gabbani. Non mancano in classifica alcuni autori e interpreti intramontabili, come I Pooh, Renato Zero, Morandi e Claudio Baglioni; ci piace includere in questa lista di Autori ormai storici anche Max Gazzè al terzo posto con “Ti sembrerà normale”; a conferma del fatto che Max quando vuole andare in classifica ci riesce sempre e con risultati eccezionali sia per il pubblico che di critica. Non poteva mancare in questa classifica la bellissima “Comunque andare” di Alessandra Amoroso, una delle poche artiste uscite da un Talent che sono riuscite a affermarsi con decisione sulla scena, grazie anche ad un repertorio di grande qualità splendidamente interpretato.

Insomma, un 2016 pieno di musica italiana. Ci piace ricordare anche altri grandi successi come il tormentone estivo di Rovazzi, “Andiamo a Comandare” che ha portato alla ribalta questo giovane del quale sentiremo molto parlare anche in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *