I testi all’interno delle basi musicali

Se non l’hai già fatto, leggi la prima e la seconda parte della nostra guida sul diritto d’autore.

Abbiamo visto negli articoli precedenti alcune norme generali che regolano il diritto d’autore, e abbiamo evidenziato quali siano alcune delle attività della SIAE, l’ente che in Italia protegge e intermedia il diritto d’autore.

Ci sono però alcuni aspetti del diritto d’autore che non vengono gestiti dalla SIAE. Uno di questi riguarda da vicino il mondo del Karaoke sia per chi produce le basi musicali, sia per chi le utilizza in pubblico: il testo della canzone. Spesso infatti il testo, pur essendo una delle parti che compone un’opera musicale, non è proprietà dello stesso autore della musica.
Il testo della canzone, qualora sia sincronizzato con la musica e possa essere visualizzato tramite display, TV o monitor in modalità Karaoke, non è coperto dal diritto d’autore che viene pagato tramite bollino SIAE.
La SIAE stessa lo dichiara esplicitamente nei suoi contratti, escludendo la possibilità che il pagamento del bollino copra anche il diritto d’Autore relativo alla visualizzazione del testo in formato Karaoke.

Questa problematica in passato ha suscitato diverse controversie tra editori e aziende produttrici di basi musicali in formato karaoke; ma non solo: anche la Rai è stata protagonista di una causa con alcuni editori musicali. La RAI era stata citata in causa da un gruppo di editori per aver trasmesso in pubblico in una nota trasmissione televisiva (Furore) alcune basi musicali mentre sul video comparivano i testi delle canzoni sincronizzati con la musica. Dopo che i due livelli principali di giudizio avevano dato ragione alla Rai, la cassazione ha accolto il ricorso degli editori, motivando come segue:

L’accordo di licenza che vige tra Rai e SIAE in merito alla diffusione ed esecuzione di opere musicali non autorizza la Rai alla riproduzione del testo letterario delle stesse opere.

Questo perché l’autorizzazione alla registrazione ed esecuzione dell’opera può essere rilasciata dall’autore della musica, mentre per quanto riguarda il testo occorre l’autorizzazione dell’autore del testo.

Qui è possibile trovare maggiori informazioni in merito.

A questo proposito M-Live, l’azienda che produce le basi musicali in formato karaoke disponibili su Songservice.it, è stata pioniere nella corretta gestione dei rapporti con la SIAE e con gli editori musicali. Infatti fin dal 1996 ha iniziato a richiedere licenze agli editori musicali, per poter inserire all’interno delle proprie basi musicali il testo karaoke da mostrare a tempo con la musica.

Questo elemento fornisce ulteriore garanzia di regolarità nel momento in cui un  musicista si dovesse trovare a rispondere ad eventuali controlli all’interno di un locale da parte di un pubblico ufficiale.
Quindi, ricordate sempre che un produttore di basi musicali deve assicurarvi la regolarità delle licenze in merito alla presenza del testo karaoke all’interno delle basi musicali poste in commercio.

2 commenti

  • Perfettamente daccordo, u00e8 vero che l’autore del testo di un opera musicale a volte non coincide con l’autore della parte musicale, ma u00e8 anche vero pero che L’AUTORE del Testo insieme a quello della musica, il piu00f9 delle volte u00e8 cmq Associato alla SIAE e in questo caso u00e8 La SIAE che contrariamente a quanto da lei affermato, su mandato dell’avente diritto, amministra questo suo diritto e DOVREBBE cmq concedere mediante rilascio di apposita Licenza, (solo in questo caso) a chi voglia come voi LEGALMENTE Riprodurre il testo di un opera. Cio u00e8 da prendere in seria considerazione sia per contrastare la pirateria sia per rendere meno burocratica e quindi piu semplice PER I PRODUTTORI DI OPERE DIGITALI come voi, Le apposite autorizzazioni di Utilizzo….Quello che voglio dire u00e8 che GLI EuDITORI E GLI AUTORI sia di musica e testo, uniti dovrebbero concedere il libero UTILIZZO per chi ne fa richiesta REGOLARE alla SIAE pagando i diritti dovuti…. Liberalizzando cosi la fruibilitu00e0 degli utilizzi si ha il beneficio istantaneo, di far scomparire L’illegale commercio abusivo della pirateria, e il conseguente aumento a benficio vostro come PRODUTTORI delle vendite legali …. Pensateci e intervenite, perche la legge attuale sul diritto d’autore va modificata, in quanto non viaggia al passo della realtu00e0 e questo a discapito degli stessi AVENTI DIRITTO, liberalizzare va a beneficio di tutto il settore. SALUTI.

    • Caro Pietro, sarebbe tutto molto semplice. Purtroppo non u00e8 cosu00ec. Le assicuro che la prassi che seguiamo u00e8 quella che ci viene richiesta. Poi che sia giusta o sbagliata in termini generali… beh, non possiamo deciderlo noi. Infatti i fonogrammi che produciamo e vendiamo sono riproduzione di Opere che non appartengono nu00e9 a noi nu00e9 a lei, ma appartengono agli Editori e agli Autori delle opere stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *